Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 27 Settembre 2021

77

Mentre era a capo delle Missionarie della Carità, Madre Teresa ha stilato un elenco di modi per coltivare l’umiltà per le sorelle che le erano affidate:
Parla il meno possibile di te stesso.
Tieniti occupato con i tuoi affari e non quelli degli altri.
Evita la curiosità (si riferisce al voler sapere cose che non dovrebbero interessarti).
Non interferire negli affari degli altri.
Accetta piccole irritazioni con buon umore.
Non soffermarti sulle colpe degli altri.
Accetta le censure anche se non immeritate.
Abbandonati alla volontà degli altri.
Accetta insulti e ferite.
Accetta il disprezzo, dimenticandolo o ignorandolo.
Sii cortese e delicato anche quando provocato da qualcuno.
Non cercare di essere ammirato e amato.
Non proteggerti dietro la tua stessa dignità.
Arrenditi nelle discussioni, anche quando hai ragione.
Scegli sempre l’attività più difficile.

Gesù ci richiama ad essere umili per poter accogliere l’altro. In che occasioni riesco a vivere l’umiltà nei confronti di chi mi sta attorno?

Preghiera finale

È amando nostro Signore
e il prossimo che
la nostra umiltà fiorirà,
ed è nell’essere umile
che il nostro amore
diventerà vero,
devoto, ardente.
(Madre Teresa di Calcutta)


AUTORE: Michela e Paolo Buti, Cristina e Emanuele Cattin
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi

Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 27 Settembre 2021
Articolo successivoFabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 27 Settembre 2021