Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 26 Ottobre 2020

99

Medita

In questo brano Gesù ci dà una lezione importante, ci fa capire quali sono le cose che hanno valore e quelle che non ne hanno o ne hanno meno. Rispettare il riposo il giorno di sabato diventa una sciocchezza se nel nome del rispetto della legge io non faccio tutto quello che posso per aiutare chi ne ha bisogno. Guarire la donna sofferente ha certamente la priorità rispetto ad una norma che è stata tanto estremizzata da diventare una farsa. È giusto che il giorno di sabato (per gli Ebrei) o di domenica (per noi cristiani) sia dedicato a Dio, allo spirito. Sospendiamo le cose abituali per trascorrere del tempo con Dio, con la famiglia, facciamo cose che nei giorni lavorativi non riusciamo a fare a causa degli orari del lavoro, ma non dobbiamo mai dimenticare il nostro prossimo… dare una mano a chi ne ha bisogno, un vicino, un parente, un amico, dire una parola buona… ascoltare… consolare. Gesù ci ha insegnato che il più grande comandamento è l’amore, proviamo ad usare il nostro tempo, il tempo che abbiamo a disposizione per amare.

Rifletti

Come passo il mio tempo? Come lo uso? Sono una vittima del tempo che passa o ne ho il controllo?

Prega

Il tempo è uno stupendo regalo che Dio ci fa.
Egli ne domanderà il conto esatto.
Ma non temere, Dio non è un cattivo padrone.
Non ci dà nessun lavoro senza offrirci i mezzi per compierlo.
Si ha sempre il tempo di fare ciò che Dio ci dà da fare.
Quando ti manca il tempo per eseguire tutto,
fermati qualche istante e prega.
Poi stabilisci l’impiego della tua giornata sotto lo sguardo di Dio.
Tralascia ciò che lealmente sai di non poter portare a termine,
anche se gli uomini vi insistono e non comprendono,
perché Dio non te lo dà da fare.
Tu non hai, quindi, mai troppo lavoro da compiere.
Quando hai scoperto ciò che Dio desidera vederti fare,
allora lascia tutto e dedicati interamente a questo compito,
Dio ti aspetta là, in quel momento,
in quel posto e in nessun altro luogo.
(Michel Quoist)


AUTORE: Consiglio Diocesano di Azione Cattolica di Pisa, Giovanni Mascellani, Luisa Prodi
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER