Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 24 Giugno 2020

95

Medita

La nascita del Battista è segno dell’amore di Dio nei confronti di una donna che non poteva più sperare di generare un figlio, e tutto questo a favore e beneficio di tutti.
Nell’imposizione del nome Giovanni, superando la tradizione di imporre il nome del padre o del nonno, Elisabetta e Zaccaria esprimono proprio che “Dio ha avuto misericordia” nei loro confronti e in generale in quelli dell’umanità.
Giovanni viene investito del compito di annunciare una realtà più grande di lui e della sua ammirevole predicazione, lodata dagli ascoltatori anche in questo brano evangelico. Giovanni, profeta di misericordia e invito alla conversione delle genti, prepara la strada alla venuta di Gesù, colui che definitivamente salva.

Rifletti

Conosco bene la figura di Giovanni Battista? Quali sono gli aspetti che più mi colpiscono?

Prega

San Giovanni,
voce che prepara le vie del Signore,
prega per noi.
San Giovanni, instancabile predicatore
della conversione,
prega per noi.
San Giovanni, che rendi testimonianza
alla Luce che è Cristo,
prega per noi.
Amen.


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER