Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2021

8

La premonizione di Simeone (Lc 2, 34) si avvera: egli è venuto per la caduta e la resurrezione di molti in Israele. C’è chi crede in lui, perché lo riconosce profeta e messia, e chi dubita. I soldati, incaricati di arrestarlo, tornano a mani vuote, colpiti dal modo con cui quest’uomo si presenta più ancora che dal contenuto dei suoi discorsi.

I meno disposti a dare credito a Gesù sono i più “studiati”, quelli che vanno nelle scritture a cercare profezie che attestino una certificazione credibile al profeta, oppure quelli che hanno qualcosa da perdere, come i capi dei sacerdoti e i farisei, che nella religione hanno costruito il loro sistema di potere.

Che differenza fra l’arroganza stizzita dei farisei: “Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!”; e la tenerezza di Gesù: “Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli”.

E poi c’è Nicodemo, uomo equilibrato e giusto. Non è un credulone, lo ha già dimostrato nel dialogo notturno con Gesù, ma non accetta di emettere una sentenza frettolosa e ingiusta e chiede che a norma di legge Gesù possa essere ascoltato prima di essere giudicato. La reazione dei suoi colleghi è offensiva quanto priva di logica. E porta a un niente di fatto, perché ciascuno torna a casa sua.

Per riflettere

Hate speech, offese, volgarità: c’è ancora molta strada per trovare il coraggio del dialogo e del discernimento comune. I cristiani devono essere testimoni di pacatezza e limpidezza.

Preghiera finale

Padre santo e misericordioso,
che mai abbandoni i tuoi figli
e riveli ad essi il tuo nome,
infrangi la durezza della mente e del cuore,
perché sappiamo accogliere
con la semplicità dei fanciulli
i tuoi insegnamenti,
e portiamo frutti di vera conversione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.


AUTORE: Consiglio Diocesano di Azione Cattolica di Pisa, Beatrice Granaroli
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi

Articolo precedenteDon Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 20 Marzo 2021