Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 19 Settembre 2020

73

Medita

Più che sul terreno, vorrei riflettere sul seminatore. A mio avviso può essere molto interessante fermarsi un momento per immedesimarsi in lui, cercando di percepire la bellezza e la particolarità di tenere in mano un pugno di chicchi.
Quali sensazioni avrà provato nell’atto di allargare il proprio braccio e stendere le sue dita? Forse speranza, timore, attesa, senso di responsabilità… Ogni seme può diventare una pianta vigorosa e dare frutto o, come dice l’evangelista Luca, non giungere a maturazione per tantissimi motivi.
Anche noi nella nostra vita siamo dei seminatori. Pensiamo a quanto volte nella nostra giornata abbiamo l’occasione di portare il nostro “chicco” agli altri. È davvero una responsabilità, e penso che oggi siamo chiamati ad acquisire consapevolezza di questa dimensione.
Un’ultima considerazione. Ogni buon seminatore è chiamato anche ad un lavoro preliminare. Deve scegliere con cura la propria semente: non tutti i semi, infatti, sono ugualmente capaci di germogliare. Gesù ci dice chiaramente qual è il seme a cui far riferimento: la Parola di Dio.

Rifletti

Scegliere il seme buono è spesso un lavoro lungo e paziente. Anche la capacità di portare agli altri la Parola di Dio deriva da una costante e silenziosa opera di meditazione, preghiera e, a volte, anche studio. Chiediamo al Signore la capacità e l’umiltà di colmare le nostre mani di questa semente prima di uscire nei campi…

Prega

O Signore, fa’ di me uno strumento della tua pace:
dove è odio, fa’ ch’io porti amore,
dove è offesa, ch’io porti il perdono,
dove è discordia, ch’io porti la fede,
dove è l’errore, ch’io porti la Verità,
dove è la disperazione, ch’io porti la speranza.
Dove è tristezza, ch’io porti la gioia,
dove sono le tenebre, ch’io porti la luce.
(San Francesco d’Assisi, Preghiera semplice)


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER