Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 19 Febbraio 2020

162

Medita

Non sempre la conversione avviene in maniera immediata; le cose avvengono progressivamente, come per il cieco della parabola. È il Signore a condurlo fuori dal villaggio, per mano, per stare insieme, fuori dalla confusione della folla. La guarigione avviene progressivamente, il riacquistare la vista interiore, lo sguardo della fede, può non essere una cosa immediata: l’uomo confonde ancora le persone con gli alberi. Molte persone hanno conosciuto Gesù magari durante una forte esperienza di vita (un ritiro, un pellegrinaggio) e hanno sperimentato di sentirsi cambiati interiormente, ma purtroppo senza quella raffinatezza che permetta loro di vedere in maniera chiara a distanza le cose. Nel vangelo di oggi ci viene detto che tutta la vita ci è necessaria per conoscere il Signore Gesù, per ricevere luce a sufficienza per annunciarlo là dove siamo. Con pazienza, allora, che sia il Signore a illuminare il nostro sguardo.

Rifletti

Dona vista ai nostri occhi, Signore, e donaci l’umiltà per capire che non abbiamo ancora sufficiente luce per vedere come tu vedi, Dio benedetto nei secoli.

Prega

Tu mi chiamasti
e quella tua voce squarciò la sordità;
tu balenasti e fu dissipata la mia cecità.
(Sant’Agostino)

Fonte: Ascolta e Medita – Febbraio 2020 curato da Domenico Coviello, Angela Castino – Arcidiocesi di Pisa – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi


l cieco fu guarito e da lontano vedeva distintamente ogni cosa.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 8, 22-26   In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli giunsero a Betsàida, e gli condussero un cieco, pregandolo di toccarlo. Allora prese il cieco per mano, lo condusse fuori dal villaggio e, dopo avergli messo della saliva sugli occhi, gli impose le mani e gli chiese: «Vedi qualcosa?». Quello, alzando gli occhi, diceva: «Vedo la gente, perché vedo come degli alberi che camminano». Allora gli impose di nuovo le mani sugli occhi ed egli ci vide chiaramente, fu guarito e da lontano vedeva distintamente ogni cosa. E lo rimandò a casa sua dicendo: «Non entrare nemmeno nel villaggio».   Parola del Signore