Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 18 Settembre 2020

61

Medita

“Gesù se ne andava per città e villaggi”. Nella leggerezza di questa espressione a mio avviso è racchiuso un grande insegnamento. Gesù non sta fermo e si muove anche in un tempo “ordinario”, ovvero non segnato da eventi o località particolari. L’evangelista non riporta i nomi dei luoghi, ma coglie l’essenza, ovvero che Gesù è in movimento. Nella ferialità della propria predicazione Lui cammina, viaggia, cerca le persone andando presso di loro, rinunciando alla propria tranquillità per creare l’occasione di un incontro. In quest’opera, non è solo. Lo accompagnano i Dodici ed alcune donne che lo hanno già conosciuto e hanno fatto esperienza della sua forza liberatrice (non a caso Luca indica i nomi e descrive brevemente alcune di loro). Questa è un’assemblea di fedeli in cammino, è l’immagine di quella “Chiesa in uscita”, che si fa prossima agli altri e non aspetta di essere vistata.

Rifletti

Quante volte esco per andare per città e villaggi? Ma soprattutto quanto sto con Gesù?
Se mi accorgo che qualcuna o qualcuno si sta comportando così, ovvero sta con il Signore per andare incontro agli altri, riesco ad unirmi a loro?

Prega

Vergine e Madre Maria,
ottienici ora un nuovo ardore di risorti
per portare a tutti il Vangelo della vita
che vince la morte.
Dacci la santa audacia di cercare nuove strade
perché giunga a tutti
il dono della bellezza che non si spegne.
Tu, Vergine dell’ascolto e della contemplazione,
madre dell’amore, sposa delle nozze eterne,
intercedi per la Chiesa, della quale sei l’icona purissima,
perché mai si rinchiuda e mai si fermi
nella sua passione per instaurare il Regno. […]
Madre del Vangelo vivente,
sorgente di gioia per i piccoli,
prega per noi.
Amen. Alleluia.
(dall’esortazione apostolica Evangelii gaudium)


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER