Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 17 Ottobre 2020

85

Medita

Bastano la disponibilità e l’umiltà di riconoscersi non completamente autonomi. Riconoscere che Gesù, che è stato, è presente comunque attraverso lo Spirito Santo, è fondamentale per un cristiano.
Non si vede, si cerca, si spera, talvolta lo si riconosce in situazioni e persone. L’importante è non rifiutare, non girare le spalle, non sentirsi superiori, autonomi, indipendenti, continuare a cercare.
Seguire la strada della fiducia in quel germoglio piantato in ciascuno di noi dalla sua storia, non rinnegarlo, non rifiutarlo, lasciarlo crescere e agire in noi, oltre quello che noi non vediamo, con fiducia.
Affidarsi allo Spirito Santo in ogni momento è la proposta per contribuire personalmente alla realizzazione del regno di Dio.

Rifletti

Quanto sono autonomo e quanto, invece, ho bisogno di Dio?

Prega

Ora vado sulla mia strada
con l’amore tuo che mi guida.
Oh Signore, ovunque io vada
resta accanto a me.
Dio ti prego, stammi vicino
in ogni passo del mio cammino,
ogni notte e ogni mattino
resta accanto a me.
Il tuo sguardo puro sia luce per me
e la tua parola sia voce per me;
che io trovi il senso del mio andare solo in te,
nel tuo fedele amare il mio perché.
Ora vado sulla mia strada
con l’amore tuo che mi guida.
Oh Signore, ovunque io vada
resta accanto a me.
Dio ti prego, stammi vicino
in ogni passo del mio cammino,
ogni notte e ogni mattino
resta accanto a me.
Fa’ che chi mi guarda non veda che te,
Fa’ che chi mi ascolta non senta che te.
E chi pensa a me, fa’ che nel cuore pensi a Te
e trovi quell’amore che hai dato a me.
(canto liturgico)


AUTORE: Consiglio Diocesano di Azione Cattolica di Pisa, Giovanni Mascellani, Luisa Prodi
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER