Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 13 Settembre 2020

125

Medita

Il Vangelo di oggi ci invita a perdonare di cuore i nostri fratelli, che è una delle cose più difficili da fare, perché significa mettere da parte il nostro rancore e il nostro orgoglio, sentimenti che fanno parte della natura umana. Il perdono è una dinamica che coinvolge almeno due persone, ovvero chi lo chiede e chi lo dona, e spesso viene associato al dimenticare il torto ricevuto. Gesù però non ci chiede di dimenticare, ma di superare ciò che ha comportato una rottura con i propri fratelli, e sfruttare questa occasione per crescere nelle relazioni con gli altri e anche con il Signore; poiché perdonare significa aver compreso pienamente la conversione che ci propone il Vangelo. Piuttosto il perdono si accompagna con il pentimento, ovvero con il riconoscimento dei propri errori e la capacità di chiedere scusa. Anche questa è una cosa difficile, perché comporta fare un passo indietro rispetto a quanto abbiamo detto e fatto, andando anche in questo caso contro il proprio orgoglio. In un certo senso, quindi, il perdono è “contro natura”; ed è qui che si può riconoscere la rivoluzione del Vangelo e degli insegnamenti di Gesù. Se però ci sforziamo di perdonare e di chiedere perdono, cambiando radicalmente la nostra mentalità e adottando lo stile del Vangelo, saremo senz’altro più sereni con noi stessi e con gli altri, e potremo contribuire a costruire il Regno dei Cieli.

Rifletti

Sono capace di perdonare? La mia mentalità si basa sulla logica dell’amore o su quella della vendetta e del rancore? Aspetto che gli altri mi chiedano perdono o riesco a fare un passo indietro sulle mie posizioni (cioè un passo avanti verso i miei fratelli)? So riconoscere i miei errori e chiedere perdono?

Prega

Signore Gesù,
spesso trovo difficile il perdonare
e dimenticare il male ricevuto.
Libera, ti prego, il mio cuore da ogni risentimento
e rendilo aperto alla riconciliazione.
Tu che sulla Croce hai perdonato
e hai pregato per i tuoi crocefissori,
donami un amore grande come il tuo,
perché io faccia il primo passo
verso la riconciliazione e la pace.
Amen.


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER