Vangelo del giorno – 1 Novembre 2018 – p. Bruno Oliviero (padre Elia)

6

Commento al Vangelo di giovedì 1 Novembre 2018 a cura di don Bruno Oliviero, sacerdote dell’Arcidiocesi di Napoli.

I ciechi vedono!

Cari amici, cosa sarebbe Roma senza San Pietro e San Paolo? Cosa sarebbe l’Italia senza san Francesco, santa Caterina da Siena, san Giovanni Bosco, sant’Antonio di Padova, san Pio da Pietralcina? la Spagna senza santa Teresa D’Avila e san Giovanni della Croce? La Francia senza San Vincenzo De Paoli, santa Giovanna D’Arco? L’Inghilterra senza San Tommaso More, L’Irlanda senza san Patrizio? L’Albania e l’India senza santa Teresa di Calcutta? La Polonia senza san Giovanni Paolo II ? I Santi e le Sante, un elenco lunghissimo, se dovessimo considerare tutte le nazioni della Terra, che rendono bella la Chiesa e ogni luogo dove sono vissuti.

Cosa sarebbe l’umanità, cari amici, senza La Mamma Celeste, la Madre di Gesù, La Regina di tutti i Santi, la Donna più potente del mondo? La Solennità di tutti Santi, quelli conosciuti e quelli, ancora più numerosi, della “porta accanto”, ci invitano a festeggiare la Vittoria di Cristo sul male e sulla morte. Ci esortano a non scoraggiarci e avvilirci per i nostri peccati perché “non c’è un santo senza un passato, né un peccatore senza un futuro”. (Papa Francesco) ci spronano a collaborare con lo Spirito santo che vuole fare di noi quel capolavoro che Dio ha pensato dall’eternità.

La Solennità di tutti i Santi ci invita a festeggiare la vittoria dell’Amore, della bellezza, della Verità, della Giustizia! Ci ricorda quanto la vita sulla terra possa trasformarsi in un’avventura meravigliosa se facciamo nostro il “Sogno” di Dio!

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

TUTTI I SANTI

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di giovedì 1 Novembre 2018 anche qui.

Il Figlio dell’uomo è venuto per dare la propria vita in riscatto per molti.

Mt 5, 1-12
Dal Vangelo secondo Matteo

1Vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. 2Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: 3«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. 4Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. 5Beati i miti, perché avranno in eredità la terra. 6Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. 7Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia. 8Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. 9Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio. 10Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. 11Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. 12Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 28 Ottobre – 03 Novembre 2018
  • Tempo Ordinario XXX
  • Colore Verde
  • Lezionario: Ciclo B
  • Anno: II
  • Salterio: sett. 2

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO

[/box]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.