Servizio della Parola – Breve commento alle letture della Messa del 10 Aprile 2020

116

Introduzione al rito

di Roberto Laurita

La celebrazione del pomeriggio del Venerdì santo ha una struttura insolitamente sobria e un contenuto particolarmente drammatico: ecco perché è piuttosto difficile.

E tuttavia questa difficoltà non può generare l’irrigidimento o la severità o l’artifizio. È forse la celebrazione più popolare di tutto l’anno liturgico e dunque “deve andare da sé” e lo farà se ci conformiamo a quello che ci propone il rito.

Basterà lasciarsi spogliare e afferrare dalla liturgia senza alcuna tecnica particolare. Se quella latina appare meno suggestiva, non è per mancanza di immaginazione, ma per una sorta di “ascesi” davanti al Crocifisso che siamo tutti invitati a contemplare.

Fonte: Servizio della Parola


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.