Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 25 Dicembre 2021

115

Abbiamo trasformato una grotta in una SPA!
Forse per non stare a contatto con la nuda realtà, abbiamo edulcorato tutto… abbiamo trasformato in romantica atmosfera la cruda verità e messo luci calde e soffuse ovunque.
Perfino la pungente e fastidiosa paglia, in questo clima, sembra calda, morbida e accogliente…
Incredibile, abbiamo capovolto tutto: Dio è nato freddo e scomodo e noi gli abbiamo messo accanto un bue e un asinello e trasformato una grotta in una SPA.

Dio, per te, si è fatto uomo, anzi bambino. Per te è nato nella storia, perché tu possa non sentirti solo nella tua storia.
E, invece, hai messo le luci soffuse e calde nella grotta! Lui è nato scomodo, su fastidiosa e pungente paglia, dentro una fredda e puzzolente grotta…proprio come fastidiosa, pungente, fredda e puzzolente a volte è la tua storia, la tua vita.
È nato bambino, affamato, nudo e piagnucolante e subito è stato perseguitato proprio per non farti sentire solo, perché ogni volta che piangi o che hai bisogno di qualcosa o di qualcuno oppure ogni volta qualcuno ti perseguita o ce l’ha con te… perché ogni volta che sei o ti senti in quelle condizioni tu sappia che anche Lui ha vissuto questa esperienza.

Natale è un Dio nato bambino e fragile perché se fosse stato un Dio potente e forte…non avrebbe potuto capirci fino in fondo.

Non trasformare la grotta in una SPA!
È nato nudo, fragile, piagnucolante e scomodo… per non farti sentire solo!

Santo Natale a tutti!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 25 Dicembre 2021
Articolo successivoJosep Boira – Commento al Vangelo del 25 Dicembre 2021