Proposte per la “Preghiera dei Fedeli” di domenica 2 Febbraio 2020

2015

Questa rubrica verrà “popolata” via via che saranno rese disponibili nuove peghiere dai vari siti che le proporranno.


Celebrante. Anche noi vediamo in Gesù la «luce che illumina le genti». Nella Preghiera dei fedeli domandiamo al Padre che doni all’intera umanità, a volte sbandata e distratta, gli orientamenti di quella verità divina che ci viene dal Vangelo.

Lettore. Preghiamo insieme e diciamo: Illumina, Signore, le nostre vite.

1. Preghiamo per la Chiesa di Dio. Essa è la grande famiglia degli uomini che hanno ricevuto la luce della verità in Cristo, e si impegnano a viverla.
Perché tutti insieme nei nostri gruppi, e nel nostro rapportarci con la società, sappiamo rivelarci come comunità che sa amare, perdonare, e donare, preghiamo.

2. Per i testimoni del Vangelo. Non pochi cristiani con la loro coraggiosa testimonianza diventano come Cristo segni di contraddizione, in una realtà sociale che sovente si rivela materialista e povera di valori.
Perché essi continuino a trovare nella loro fede vissuta la forza di quella coerenza in Cristo, di cui il mondo ha bisogno, preghiamo.

3. Per l’accoglienza della vita nella società. Il Bambino Gesù presentato al tempio è, più di ogni altro bambino, il simbolo della vita che si espande.
Perché ogni mamma accetti con generosità il dono dei figli, e li accolga come pegni viventi dell’amore di Dio, preghiamo.

4. Per i bambini e i fanciulli bisognosi di luce e di amore, che si aprono alla vita racchiudendo in sé il dono misterioso della loro personalità ancora in boccio.
Perché i genitori li aiutino a crescere e fortificarsi come il fanciullo Gesù all’ombra di Maria e Giuseppe, pieni anch’essi di sapienza e grazia, davanti a Dio e agli uomini, preghiamo.

5. Per la nostra comunità (parrocchiale). Anche sul nostro territorio ci sono figli non amati, anziani trascurati, coppie di sposi in crisi, giovani delusi che hanno perso la fiducia nel futuro.
Perché noi discepoli del Signore sappiamo identificarli, e prenderci cura di loro con solidarietà sincera, preghiamo.

Celebrante. O Dio nostro Padre, il tuo Figlio Gesù è «luce del mondo», ma anche «segno di contraddizione». Aiutaci col dono della tua grazia a rendergli una piena testimonianza, nella fede e nella coerenza dell’azione. Te lo chiediamo per lo stesso Cristo nostro Signore.


Rendiamo grazie, fratelli e sorelle, al Signore che sul monle ha acceso davanti ai nostri occhi il sogno di Dio che vive nel popolo delle beatitudini.

R. Noi li benediciamo, Signore.

Noi ti benediciamo, Signore. Tu vuoi la nostra beatitudine. Liberaci dall’inganno dl immaginare un Dio che ci vuole uisti e crucciati, sfiduciati e arresi. Ti preghiamo. R.

Noi ti benediciamo, Signore. Venendo fra noi sei stato il segno della compassione di Dio: tu difesa di coloro che sono senza difesa, tu voce di chi non ha voce, Lu rialzi e dai dignità a coloro che la vita abbatte e deprime. Ti preghiamo. R.

Noi ti benediciamo, Signore, e ti chiediamo che la Chiesa ritorni ad esse re il popolo delle beatitudini, sale della terra e luce del mondo, non per il suono vuoto delle parole, ma per le opere luminose del Vangelo. Ti preghiamo. R.

Noi li benediciamo, Signore, per tutte le donne e gli uomini che, credenti e non credenü, vivono le beatitudini: per coloro che sono liberi dall’orgoglio dello spirito, lontani dagli intlighi, miti e mtsericordiosi, di pace e assetati di giustizia. Ti preghiamo. R.

Noi ti benediciamo, Signore, e affidiamo a te i giorni Inquieti che stiamo attraversando. Fa’ che non appesantiamo con le nostre meschinità personali la fatica, già grande, di immaginare soluzioni, che rispettino la dignilà e la serenità di tutti. Ti preghiamo. R.

Signore Dio,
tu hai scelto ciò che nel mondo è debole per confondere i forti,
ma noi spesso privilegiamo coloro che hanno successo,
coloro che contano agli occhi del mondo.
Converti la nostra vila alle tue visioni.
Solo tu hai parole che durano per tutti i secoli dei secoli.

R. Amen.


C – Fratelli e sorelle, Gesù, gloria d’Israele e luce dei popoli, è la nostra gioia. Con cuore riconoscente rivolgiamo al Padre la nostra preghiera.

Lettore – Diciamo insieme: R Padre buono, ascoltaci.

1. Per la Chiesa, tuo popolo messianico: donale di riconoscere in Gesu, come Simeone e Anna, la manifestazione della tua misericordia promessa da sempre, preghiamo:

2. Per gli uomini di cultura e gli educatori: infondi in essi l’amore per la verità, vivano e trasmettano la passione per lo studio e la ricerca, con uno sguardo contemplativo sul mondo e sulla storia, preghiamo:

3. Per coloro che ancora non hanno conosciuto Cristo luce del mondo: suscita in essi la fede, rivela la tua carità, dona la speranza e la gioia del Regno, preghiamo:

4. Per noi che ci nutriamo alla mensa della Parola e dell’Eucaristia: donaci di perseverare nella
fede in Cristo, nella gioia come nella prova e nel dolore, preghiamo:

Intenzioni della comunità locale.

C – Accogli, Padre, la nostra umile preghiera. La tua grazia ci sostenga sempre nelle prove della vita perché si compia in noi l’opera della tua misericordia. Per Cristo nostro Signore.

A – Amen.




Intenzioni di preghiera prelevate anche da:

Preghiera dei fedeli. Proposte per le domeniche e feste degli anni A B C

Il volume presenta per ogni domenica e festa dei cicli liturgici (A, B, C) una serie di intenzioni per la “preghiera dei fedeli” della celebrazione eucaristica. Le preghiere sono elaborate con riferimento unitario al tema della domenica o della festa, di solito rappresentato dal tema centrale del brano evangelico, e ruotano intorno a quattro gruppi di intenzioni: per le necessità della Chiesa, per la salvezza di tutto il mondo e per quanti hanno responsabilità nella vita pubblica, per quanti si trovano in situazione di sofferenza e di prova, per la comunità locale.

Acquista su Amazon a 8,92€