Proposte per la “Preghiera dei Fedeli” di domenica 18 Aprile 2021

783
panorama

Questa rubrica verrà “popolata” via via che saranno rese disponibili nuove peghiere dai vari siti che le proporranno.


C Fratelli e sorelle, Cristo risorto è semprepresente nella Chiesa. Rivolgiamo a lui la nostra fiduciosa preghiera perché ci renda persone nuove pacificate nell’amore.

Lettore: Diciamo insieme: Signore della vita, ascoltaci.

  1. Per la Chiesa: nutrita dal Risorto con la Parola e il Pane di vita, sappia riconoscere il suovolto nei piccoli e nei poveri, negli ammalati enegli esclusi. Preghiamo:
  2. Per i governanti: sostenuti dallo Spirito delRisorto, lavorino per garantire ad ogni uomouna vita dignitosa e alle famiglie gli strumentiper affontare con serenità e slancio il loro generoso servizio alla vita. Preghiamo:
  3. Per l’Università Cattolica del Sacro Cuore,che celebra il suo centenario: formi le nuovegenerazioni alla cura e al rispetto di ogni essere umano e del creato. Preghiamo:
  4. Per la nostra comunità: l’incontro con Cristo, nostra pace, ci doni luce e forza per testimoniarlo gioiosamente con la parola e con lavita. Preghiamo:

Intenzioni della comunità locale.

C Signore Gesù, buon Samaritano, che ridoni vita alla nostra umanità inferma, facci percorrere sempre i sentieri della pace per collaborare alla gioia dei nostri fratelli. Tu che vivi eregni nei secoli dei secoli. AAmen.


3ª DOMENICA DI PASQUA

Guardate le mie mani e i miei piedi, sono proprio io!

RICHIESTA DI PERDONO

  • Signore Gesù, perdona la nostra debole fede di fronte ai tuoi messaggi di bellezza, abbi pietà di noi.
  • Cristo, trasforma i nostri dubbi e le nostre paure, nella certezza della tua risurrezione, abbi pietà d noi.
  • Signore, perdonaci quando rifiutiamo di trovarci con gioia nella comunità e di condividere la nostra fede, abbi pietà di noi

PREGHIERA UNIVERSALE

Celebrante. Fratelli e sorelle carissimi, Gesù ricompone tutto: reintegra nella loro posizione gli apostoli e li riconferma nel compito di continuare l’esperienza evangelica. Così fa con noi. Preghiamo e diciamo:

Mostrati, Signore, ai nostri occhi.

  • Per la Chiesa e i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i catechisti e per quanti sono chiamati a testimoniare in modo vivo la risurrezione del Signore, preghiamo.
  • Per i politici e per quanti occupano posti di responsabilità a servizio della società, perché aprano il loro cuore a prospettive di un mondo nuovo, preghiamo.
  • Per chi partecipa all’Eucaristia, affinché la Parola ascoltata e l’incontro con Gesù siano l’alimento quotidiano della loro fede, preghiamo.
  • Per noi che ci rallegriamo per la sorprendente risurrezione di Gesù, perché sia sempre la fonte di ogni nostra certezza e di ogni nostra gioia, preghiamo.

Celebrante. Apri il nostro cuore, o Signore Gesù, alla tua Parola e trasforma ogni nostra delusione nella gioia della tua presenza tra noi. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.


Fratelli e sorelle, abbiamo un avvocato presso il Padre, Gesù Cristo giusto. A lui affidiamo questa nostra preghiera.

R. Splenda il tuo volto, Signore.

Signore Gesù, risorto da morte per sempre, fa’ che non ti cerchiamo nei sepolcri vuoti, nelle parole e nei gesti morti. Noi ti confessiamo vivo oggi sulle strade di questa nostra umanità. Ti preghiamo. R.

Signore Gesù, tu schiudi il cuore dei discepoli a comprendere le Scritture, che troppo a lungo abbiamo ignorato. Ignorare le Scritture ignorare te. Ti preghiamo. R.

Signore Gesù, tu inviti a toccarti e a mangiare con te. Tu ci inviti ai gesti dell’amicizia e della confidenza. Fa’ che non ti confiniamo in una fredda razionalità, in una spiritualità disincarnata e senza passione. TI preghiamo. R.

Signore Gesù, ti affidiamo i ragazzi che celebrano per la prima volta la Messa di prima comunione e che ricevono il sacramento della confermazione. Possano nel sacramento, come attraverso uno spiraglio, intravedere il mistero della tua vicinanza e della tua amicizia. Ti preghiamo. R.

Signore Gesù, ti affidiamo le istituzioni che nel nostro paese promuovono lo studio e la ricerca. Nessuna angustia, nessuna limitazione, nessun pregiudizio restringa l’orizzonte della verità. Ti preghiamo. R.

Sostieni, Signore Dio,
il cammino della fede nei nostri cuori:
la lua vicinanza passa, ancora oggi,
attraverso gesti di condivisione.
La nostra vita conservi questa luce.
Ascoltaci, tu che ora vivi nei secoli dei secoli.

R. Amen.


Articolo precedenteDon Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2021
Articolo successivodon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 16 Aprile 2021