Proposte per la “Preghiera dei Fedeli” di domenica 13 Marzo 2022

448

- Pubblicità -

Questa rubrica verrà “popolata” via via che saranno rese disponibili nuove peghiere dai vari siti che le proporranno.


C – Fratelli e sorelle, la Quaresima è il segno sacramentale della nostra conversione e ci spinge a diventare docili alla Parola del Vangelo, per giungere rinnovati alla Pasqua.

Lettore – Preghiamo insieme e diciamo: Sostienici con la tua forza, Signore!

1. Per la Chiesa, perché seguendo Cristo neldeserto, sappia vivere nella povertà e nell’ob-bedienza a Dio, per superare ogni tentazione. Preghiamo:

2. Per i catecumeni che oggi vengono eletti ai sacramenti dell’Iniziazione: Battesimo, Cresima ed Eucaristia; perché in questo tempo si dedichino alla preghiera e si aprano alla grazia. Preghiamo:

3. Per coloro che hanno abbandonato la fede,perché possano ritrovare l’amicizia con Gesù. Preghiamo:

4. Per i malati nel corpo e nello spirito, e per coloro che li curano, perché tutti siano raggiunti esollevati dalla presenza di Cristo. Preghiamo:

- Pubblicità -

5. Per la nostra comunità, perché si lasci trasformare dalla Parola e dal Pane eucaristico, per essere il Corpo di Cristo nel quale ogni uomo e donna si senta accolto e amato. Preghiamo:

Intenzioni della comunità locale.

C – Padre santo, colma delle tue benedizioni il popolo in cammino verso la Pasqua: guidalo nel deserto della vita, perché sappia riconoscere le tue orme e seguirle. Per Cristo nostro Signore.

A -Amen.


Affidiamo, fratelli e sorelle, al Signore le nostre invocazioni, a lui, sorgente dell’acqua che zampilla per la vita eterna, acqua che ci salva dalle nostre stanchezze, dalle nostre aridità.

R. Donaci il tuo Spirito, Signore.

Signore Dio, il tuo Figlio, sedendo stanco al pozzo dei nostri desideri, ha svelato la sua appassionata ricerca di incontrare ciascuno di noi. Per questo amore instancabile noi ti ringraziamo. Ti preghiamo. R.

Signore Dio, vedi come spesso ci illudiamo di spegnere la nostra sete con le nostre vuote invenzioni. Donaci una sete incontenibile della tua Parola. Ti preghiamo. R.

Signore Dio, tu sai immaginare molto più di quanto gli occhi vedano. Donaci di non spegnere entusiasmi e sogni. Tu sai vedere i raccolti là dove è appena seminato. Ti preghiamo. R.

Signore Dio, salvaci dall’inaridire la fede in un elenco opaco di leggi. La nostra fede conosca l’emozione, la sorpresa, la gioia della donna samaritana al pozzo di Sicar. Ti preghiamo. R.

Signore Dio, vedi quanti deserti provocati dall’ingordigia e dalla prepotenza umana, quante donne nel mondo cancellate nella loro identità e dignità. Converti la nostra mentalità, donaci un cuore nuovo. Ti preghiamo. R.


RICHIESTE DI PERDONO

  • Signore, ti sei fidato di noi fin dall’eternità, eppure richiediamo ancora delle prove per credere alle tue promesse. Abbi pietà di noi.
  • Cristo, tu ci inviti a reclamare la nostra eredità di Figli di Dio, ma noi preferiamo accettare il giogo del peccato. Abbi pietà di noi.
  • Signore, continuiamo a chiederci dove sia Dio, quando tu ti sei rivelato in Gesù Cristo. Abbi pietà di noi.

PREGHIERA UNIVERSALE

Celebrante. La nostra fragilità non è più un ostacolo che possa impedirci di conoscere il Padre, poiché egli si è fatto prossimo a noi in Gesù Cristo. Preghiamo insieme e diciamo:

Signore, mostraci il tuo volto.

  • Perché desideriamo conoscere le tue vie e non ci accontentiamo di una fede superficiale. Preghiamo.
  • Perché conserviamo il coraggio di dirti di sì, senza condizioni. Preghiamo.
  • Perché crediamo che cambiare il nostro cuore sia possibile e che le tue promesse di salvezza non sono utopie. Preghiamo.
  • Perché, sull’esempio di Cristo, ricerchiamo un rapporto persona- le con te nella preghiera. Preghiamo.

Celebrante. O Padre, tu hai accompagnato  e protetto il popolo d’Israele lungo tutta la sua storia e, in Gesù Cristo, hai mantenuto la tua promessa di salvezza. Fa’ che, ricercandoti, conquistiamo la nostra piena umanità. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Fonte

Articolo precedenteAlmanacco di martedì 8 Marzo 2022
Articolo successivoPaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 8 Marzo 2022