Questa rubrica verrà “popolata” via via che saranno rese disponibili nuove peghiere dai vari siti che le proporranno.


Ringraziamo, sorelle e fratelli, Dio. Come segno di amicizia e di comunione, egli chiama ogni uomo e ogni donna al suo banchetto.

R. Tu ci inviti alla festa, Signore.

Hai paragonato il regno di Dio a un banchetto, tu non ci tratti da schiavi, tu non tieni le distanze, tu ci vuoi seduti con te alla mensa. Ti preghiamo. R.

Ti affidiamo, Signore, coloro che hanno scelto i monasteri come luogo in cui seguirti. Possano vivere ogni giorno in pienezza il loro affidamento a te e la loro missione di testimoni dell’Invisibile nel mondo. Ti preghiamo. R.

Ti chiediamo, Signore, di essere liberati dalla tentazione di comprimere il nostro desiderio nell’orizzonte angusto dei beni e delle occupazioni terrene. Tu ci insegni il valore sommo dei volti, della fraternità, della condivisione. Ti preghiamo. R.

Ti chiediamo perdono, Signore: spesso impoveriamo le nostre eucaristie, privandole di ogni immagine del banchetto, riducendole a rito senza festa, senza amicizia, senza gioia. Ti preghiamo. R.

Tu vedi, Signore, come nella nostra società crescono il pessimismo, il disfattismo, la stanchezza. Dona a coloro che credono in te il volto della gioia, la capacità di riaprire i cuori alla speranza, il segreto di rinfrancare le ginocchia stanche. Ti preghiamo. R.

Tu ci spingi oltre, Signore Dio,
tu non vuoi che soffochiamo
la nostra umanità più vera
nell’affanno esclusivo e invasivo delle cose
ridotte alla pallidezza degli idoli vani.
Donaci la tua sapienza
che non delude per tutta l’eternità.

R. Amen


RICHIESTA DI PERDONO

  • Signore Gesù, tu ci chiami alla festa della vita e noi dobbiamo rispondere con gioia, abbi pietà di noi.
  • Cristo Gesù, perdona se a volte non rispondiamo volentieri agli inviti della nostra comunità parrocchiale, abbi pietà di noi.
  • Signore Gesù, che ci chiami a seguirti e ci vuoi tuoi commensali, abbi pietà di noi.

PREGHIERA UNIVERSALE

Celebrante. Fratelli e sorelle carissimi, il Signore convoca anche oggi al banchetto di nozze del Figlio e noi vogliono rispondere con gioia al suo invito. Preghiamo insieme e diciamo.

Ascolta, o Padre, la nostra preghiera.

  • Per la Chiesa, i vescovi, gli operatori pastorali, affinché non si scoraggino per i rifiuti che ricevono, ma continuino a invitare tutti alla gioia della vita cristiana, preghiamo.
  • Perché ogni popolo della terra si senta invitato alla festa della vita e alla condivisione dei doni di Dio, preghiamo.
  • Affinché la nostra comunità cristiana sia aperta e accogliente verso tutti, anche verso i lontani e gli indifferenti, preghiamo.
  • Perché ciascuno di noi non si trovi nella comunità parrocchiale come in punta di piedi, ma si inserisca pienamente, indossando la veste della fede, preghiamo.

Celebrante. O Padre, che ci chiami ogni giorno a renderci testimoni credibili della tua salvezza, fa’ che sentiamo il privilegio di essere stati chiamati al banchetto di nozze del tuo Figlio Gesù, che vive e regna nei secoli dei secoli.


C – Fratelli e sorelle, rivolgiamo la nostra preghiera a Dio Padre che ha riversato su di noi, in Cristo, tutte le ricchezze della sua grazia.

Lettore – Diciamo insieme: Dio, fonte di ogni bene, ascoltaci.

1. Per la Chiesa santa di Dio, perché raduni tutti i popoli della terra al banchetto del Regno, per annunciare la gioia della salvezza,
preghiamo:
2. Per i responsabili delle Nazioni, perché nell’affrontare le sfide di questo tempo di emergenza si lascino guidare dal Vangelo e dall’esclusivo desiderio del bene, preghiamo:
3. Per coloro che hanno rifiutato la fede, perché siano di nuovo raggiunti dalle parole del Vangelo per riscoprire con gioia la loro relazione con Gesù Cristo, preghiamo:
4. Per noi qui riuniti, perché sappiamo manifestare nella Messa domenicale la vera natura della Chiesa che si nutre e si edifica nel banchetto eucaristico, preghiamo:

Intenzioni della comunità locale.

C – Dio, Padre misericordioso, che hai fatto di Cristo il punto d’incontro fra tutti gli uomini, affretta l’unità della famiglia umana radunata
sotto la signoria dell’unico Salvatore. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

A – Amen.