Preghiera – Un cuore chiuso

368

Un cuore chiuso

Ti aspettavo, Signore,

ma non sei venuto.

L’attesa è stata lunga,

e solo tardi ho capito

che non eri entrato

perché il cuore non ti aspettava.

Avevi bussato alla porta:

«Alzati, amica mia,

mia bella e vieni!

Perché l’inverno è passato,

è cessata la pioggia,

i fiori sono apparsi nei campi,

la stagione del canto è tornata

e si sente cantare la tortora.

Aprimi!».

Ma il cuore era chiuso,

appiattito su orizzonti terreni.

Ma quando sei finalmente entrato,

vincendo la mia sordità,

ho capito, Signore,

che il cuore si popola di idoli

quando tu scompari,

e che tu abiti, soltanto,    

dove ti si lascia entrare.

Se preghi per te soltanto,

preghi per il tuo interesse.

  1. Ambrogio

Vittorio PERI, Pregare è dire sì, Elle Di Ci-Velar, 2005

Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 7 Marzo 2021 – don Erio Castellucci
Articolo successivoCommento al Vangelo del 3 Marzo 2021 – Don Francesco Cristofaro