mons. Antonino Raspanti: Atto di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria

289

Vergine Santissima,
madre di Dio e madre nostra, Maria,
accogli quest’oggi l’omaggio della nostra filiale devozione
e il solenne atto di consacrazione al tuo Cuore Immacolato
della nostra Chiesa di Acireale.
A te, immagine e modello, della Chiesa,
affidiamo e consacriamo le famiglie e i giovani,
le nostre parrocchie e le aggregazioni ecclesiali,
le comunità religiose e i consacrati,
l’amata Diocesi.
Nell’attesa di una rinnovata Pentecoste,
rendici uniti nell’ implorare una copiosa effusione dello Spirito,
perché il nostro essere e il nostro agire siano conformi alla fede che professiamo.
Regina degli Apostoli,
guarda e sostieni, con materno affetto, il vescovo, i sacerdoti e i diaconi,
pieni di ogni virtù:
sinceri nella carità,
premurosi verso i poveri e i deboli,
umili nel loro servizio,
retti e puri di cuore,
vigilanti e fedeli nello spirito”.
Regina dei vergini,
dona ai religiosi e alle religiose rinnovato entusiasmo,
perché la loro vita casta, povera e obbediente,
sia profezia della speranza.
Madre della chiesa,
proteggi i nostri bambini, ragazzi e giovani,
aiutali, come hai fatto con Gesù,
a farli crescere in età, sapienza e grazia.
Concedi agli adulti di saper essere,
con l’esempio della vita,
testimoni della gioia del Vangelo.
Conforta gli anziani,
assisti le persone malate e sole.

Regina della famiglia,
ravviva negli sposi cristiani la grazia del sacramento,
perché ogni famiglia possa realmente essere
una piccola chiesa domestica,
una comunità di salvati, che continuamente salva.
Regina della pace,
dona a quanti amministrano la cosa pubblica,
giustizia, legalità, rettitudine e coraggio
per respingere qualsiasi forma di malaffare e di corruzione.
Madre della grazia divina,
custodisci in ciascuno di noi la grazia del Battesimo,
che ci ha consacrati per sempre all ‘amore della santissima Trinità.
Fa’ che nessuno di noi abbia a macchiare quella veste bianca
o spegnere quella candela,
che ci furono consegnati nel giorno santo e benedetto,
in cui siamo stati condotti alla fonte della rigenerazione.
Accogli Madre questo nostro solenne atto di consacrazione,
guidaci incontro a Gesù, via, verità e vita,
rendici annunciatori entusiasti del Vangelo della gioia,
ma soprattutto, “O Cuore Immacolato di Maria,
vivo modello di ogni santità,
dona a noi la fiducia di diventare santi”.
Amen.

Acireale, 25 Marzo 2020
+Antonino Raspanti

SCARICA IL FILE PDFFONTE