Calendario Liturgico della settimana dal 3 al 9 Maggio 2021

81

V sett. di Pasqua – I sett. del Salterio.

3 L Ss. Filippo e Giacomo ap. (f, rosso).
Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio.
Filippo desidera vedere il volto del Padre: ma è Gesù, nelle sue parole e nelle sue opere, la manifestazione del Padre che ci viene data.
S. Giovenale. 1Cor 15,1-8a; Sal 18; Gv 14,6-14.

4 M I tuoi amici, Signore, proclamino la gloria del tuo regno.
Gesù, lasciando i discepoli, dona loro la sua che toglie ansietà e turbamento dal cuore. S. Antonina; S. Floriano; Ss. Silvano di Gaza e compagni, martiri. At 14, 19-28; sal 144; Gv 14,27-31a.

5 M Andremo con gioia alla casa del Signore.
Con l’allegoria della vite Gesu illustra la sua profonda e vitale unità i discepoli e con la Chiesa. S. Gottardo; B. Nunzio Sulprizio; B. Caterina Cittadini. At 15, 1-6; Sal 121; Gv 15,1-8.

6 G Annunciate a tutti i popoli le meraviglie del Signore.
Non dobbiamo guadagnarci l’amore di Dio, ma solo con gratitudine: esso, infatti, già ci ha raagiunti nel suo beneamato Figlio. S. Pietro Nolasco; S. Venerio; B. Anna Rosa Gattomo. At 15,7-21; Sal 95; Gv 15,9-11.

7 V Ti loderò fra i popoli, Signore.
L’amore di Gesù per noi è totale. Ci ha donato la sua vita, ci ha fatto conoscere i segreti del Padre, ci ha scelti per la missione. S. Domitilla; S. Rosa Venerini; S. Agostino Roscelli. At 15,22-31; Sal 56; Gv 15,12-17.

8 S Acclamate il Signore, voi tutti della terra.
Non meravigliamoci se un discepolo di Gesù è dal mondo. Egli, infatti, non appartiene al mondo, ma a Gesù, lui stesso rifiutato dal mondo. B. V. Maria di Pompei; S. Vittore il Moro; S. Bonifacio IV. At 16,1-10; Sai 99; Gv 15,18-21.

9 D VI Domenica di Pasqua/ B.
VI sett. di Pasqua – Il sett. del Salterio. S. Pacomio. At 10,25-26.34-35.44-48; Sal 97; IGv 4,7-10; Gv 15,9-17. Oggi si celebra nel Tempio di S. Paolo in Alba una santa Messa secondo le intenzioni dei lettori de «La Domenica».

Featured image: religione20.net su flickr.com

Articolo precedenteGv 15, 9-17
Articolo successivodon Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 3 Maggio 2021