RAI1: @ASuaimmagine domenica 22 novembre – La Chiesa dell’accoglienza

73

@ASuaimmagine“Rivolgo un appello alle parrocchie, alle comunità religiose, ai monasteri e ai santuari di tutta Europa ad esprimere la concretezza del Vangelo e accogliere una famiglia di profughi”. Con queste parole papa Francesco ha aperto una nuova porta all’interno della Chiesa universale, una porta destinata a far passare coloro che oggi soffrono di più. Chi è in fuga da fame, guerra, dittatura. E troppo spesso trova davanti a sé muri e rifiuto.

È il tema della domenica di “A Sua Immagine” (Twitter @ASuaimmagine), in onda domenica 22 novembre alle 10.30 su Rai1, un modo per raccontare cosa fa di concreto la Chiesa italiana e presentare la vera faccia della migrazione. Per farlo ci sarà in studio, insieme a Lorena Bianchetti, la signora Claudia Tortello che – dal 2013 – ha accolto nella sua casa un giovane profugo dal Mali. E lo stesso Mamadou, oggi un felice e integrato artigiano nella zona di Biella. Oltre a loro ci sarà Emanuele Selleri, direttore di Casa Scalabrini Roma: l’ex seminario della congregazione che oggi accoglie famiglie di migranti in difficoltà.

Come ogni domenica, alle 10.55 linea alla Santa Messa che andrà in onda dal Santuario S. Maria del Colle in Lenola (LT). La regia della ripresa televisiva è affidata ad Ciro Sarnataro, il commento è di Enrico Longo Doria. Subito dopo la fine della Messa, di nuovo in studio per tornare a parlare di accoglienza e di migrazioni. In attesa del consueto appuntamento con la preghiera mariana dell’Angelus, che papa Francesco reciterà in diretta alle 12.00 da piazza San Pietro. 

Articolo precedenteE’ online il Sussidio Liturgico Avvento-Natale 2015
Articolo successivoIl Vangelo del Giorno, 21 novembre 2015 – Mt 12, 46-50