Papi in soggettiva – i pontefici, il cinema, l’immaginario

85

Si inaugura il 2 ottobre 2017 alle 17.30 a Palazzo della Triennale la mostra fotografica Papi in soggettiva. I pontefici, il cinema, l’immaginario, patrocinata dalla Segreteria per le Comunicazioni della Santa Sede, dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, dalla Diocesi di Milano, dal Centro sperimentale di cinematografia, dalla Triennale e realizzata con il contributo di Regione Lombardia.

All’evento di inaugurazione saranno presenti Monsignor Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede; Roberto Maroni, presidente di Regione Lombardia; Andrea Cancellato, direttore de La Triennale; Daniele Menozzi della Scuola Normale di Pisa e Monsignor Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo.

La mostra, realizzata da Fondazione Ente dello Spettacolo, racconta, attraverso un percorso multimediale, sia la predicazione della Chiesa in materia di audiovisivo sia il modo in cui cinema e tv si sono rapportati alla Chiesa e al Papa. L’allestimento propone oltre 100 pannelli e più di 300 tra scatti di scena, fotogrammi, prime pagine e documenti, spesso inediti.

La prima sezione, ‘I Papi e il cinema’ è costituita da due sottosezioni (‘Sequenze di Storia’, da Leone XIII a Francesco, e ‘Sguardi cinematografici’, con momenti più recenti). Nella seconda sezione, ‘I papi nel cinema’, si scoprono le modalità rappresentative utilizzate dal cinema e dalla televisione per la messa in scena del corpo e della figura del Papa. Fino ad arrivare alle interpretazioni di Rodrigo de la Serna (‘Chiamatemi Francesco’) e di Jude Law (‘Young Pope’). Tre le sottosezioni: ‘Sceneggiature papali: la storia nel cinema, storie di cinema’; ‘Storie alternative: The other Pope’; ‘Biopic: dall’uomo a Pietro, da Pietro all’uomo’.

A conclusione del percorso, una postazione edicola: La rivista il cinematografo e i papi, dove si presentano alcune delle pagine più significative che il periodico di cinema più antico ha dedicato ai papi.

Sito web

Fonte

Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 8 ottobre 2017 – Alberto Maggi
Articolo successivoCommento al Vangelo del 8 Ottobre 2017 – p. Fernando Armellini