Letture della XIV settimana del tempo ordinario – 2016

162

XIV SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO

4 luglio 2016 – 10 luglio 2016

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

4 L Misericordioso e pietoso è il Signore. Al popolo che ha abbandonato il Signore, Osea ricorda che il ritorno a Dio, che sempre lo ama, sarà gioioso come ai tempi della liberazione dall’Egitto. S. Elisabetta del Portogallo (m.f.); B. Piergiorgio Frassati. Os 2,16.17b-18.21-22; Sal 144,2-9; Mt 9,18-26.

5 M Casa d’Israele, confida nel Signore. Osea ci presenta Dio irato, non in quanto sia un dio iracondo e vendicativo, ma poiché avendo creato l’uomo libero, lo vede in balìa delle conseguenze delle proprie azioni. S. Antonio M. Zaccaria (m.f.); Bb. Matteo Lambert e c. Os 8,4-7.11-13; Sal 113B,3-10; Mt 9,32-38.

6 M Ricercate sempre il volto del Signore. Il profeta ci invita a cambiare vita, a seminare la giustizia, cioè a obbedire alla volontà di Dio, per poter raccogliere i frutti in un clima di bontà. S. Maria Goretti (m.f.); S. Maria Teresa Ledochowska. Os 10,1-3.7-8.12; Sal 104,2-7; Mt 10,1-7.

7 G Fa’ splendere il tuo volto, Signore, e noi saremo salvi. Come gratuitamente riceviamo da Dio, così siamo da lui invitati a comportarci verso i fratelli all’insegna della gratuità, nell’annuncio del suo regno. S. Panteno di Alessandria; S. Odone; B. Carlo Liviero. Os 11,1-4.8c-9; Sal 79,2-3.15-16; Mt 10,7-15.

8 V La mia bocca, Signore, proclami la tua lode. Gesù non ci esonera dalla sofferenza, dalla persecuzione, dall’ingiustizia, ma ci assicura che mai saremo abbandonati a noi stessi e alla nostra fragilità. Ss. Aquila e Priscilla; S. Adriano III; B. Pietro Vigne. Os 14,2-10; Sal 50,3-4.8-9.12-14.17; Mt 10,16-23.

9 S Il Signore regna, si riveste di maestà. Gesù ci mette in guardia dalla paura e ci chiede di avere fiducia per percepire la presenza e la vicinanza di Dio. Ss. Agostino Zhao Rong e c. (m.f.); S. Veronica Giuliani. Is 6,1-8; Sal 92,1-2.5; Mt 10,24-33.

10 D XV Domenica del T.O. / C (Ss. Rufina e Seconda). Dt 30,10-14; Sal 18,8-11; Col 1,15-20; Lc 10,25-37.