La Liturgia del Giorno della XXVI settimana del Tempo Ordinario

250

Dal 28 settembre al 3 ottobre 2015

  • 28 L Il Signore ha ricostruito Sion ed è apparso nel suo splendore. In una disputa tra i discepoli su chi fosse il più grande, Gesù fa capire che occorre cambiare mentalità e servire con amore. S. Venceslao (m.f.); Ss.Lorenzo Ruiz e c. (m.f.). Zc 8,1-8; Sal 101,16-21.29.22-23; Lc 9,46-50.
  • 29 M Ss. Arcangeli, Michele, Gabriele e Raffaele. Festa (bianco). Cantiamo al Signore, davanti ai tuoi angeli. Gesù nel dialogo con Natanaele promette il trionfo di Dio sul nemico e la venuta del suo Regno. Dn 7,9-10.13-14 o Ap 12,7-12a; Sal 137,1-5; Gv 1,47-51.
  • 30 M S. Girolamo, sacerdote e dottore della Chiesa. Memoria (bianco). Gerusalemme, città della mia gioia! Gesù incontra tre uomini che vogliono seguirlo, ma per annunciare il Regno ci vuole un cuore indiviso, prontezza nel distacco dai legami familiari e perseveranza. Ne 2,1-8; Sal 136,1-6; Lc 9,57-62.
  • 1 G S. Teresa di Gesù Bambino, vergine e dottore della Chiesa. Memoria (bianco). La tua legge, Signore, è fonte di gioia. Il Signore sceglie altri settantadue discepoli come messaggeri della salvezza di Dio e invita a pregare per nuove vocazioni al servizio del Vangelo. Ne 8,1-4 a.5-6.7b-12; Sal 18,8-11; Lc 10,1-12.
  • 2 V Santi Angeli Custodi. Memoria (bianco). Darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutte le tue vie. Per entrare nel Regno di Dio è necessario convertirsi e diventare semplici come i bambini. Es. 23,20-23; Sal 90,1-6.10-11; Mt 18,1-5.10.
  • 3 S Il Signore ascolta i miseri. I settantadue erano pieni di gioia perché alla testimonianza missionaria si sottomettevano anche i demoni. La vera gioia per Gesù è l’essere amati dal Padre. S. Gerardo di Brogne; S. Giovanna Emilia de Villeneuve. Bar 4,5-12.27-29; Sal 68,33-37; Lc 10,17-24.
  • 4 D XXVII del T. O. / B (S. Francesco d’Assisi, patrono d’Italia).
    Gen 2,18-24; Sal 127,1-6; Eb 2,9-11; Mc 10,2-16