The Sun – Lettera da Gerusalemme

600

Lettera da Gerusalemme” è il nuovo singolo dei The Sun, primo tra gli estratti che anticipano la pubblicazione del nuovo album e può essere scaricato qui:

https://thesun.lnk.to/LetteradaGerusalemme

Gerusalemme ha segnato un prima e un dopo nella nostra esperienza: la città santa e la musica dei The Sun sono infatti strettamente legate per molte ragioni. Questa canzone è frutto di anni di ascolto, concerti, silenzi, letture, incontri… giorni e notti tra quelle strade impolverate, rocce cariche di storia e volti bruciati dal sole. L’amore e il sacrificio, la morte e la speranza: “Lettera da Gerusalemme” nasce dall’ascolto del grande mistero con il quale ogni persona in ricerca prima o poi si confronta.

Un Dio che si fa davvero uomo e che muore per l’uomo, un fratello maggiore dell’umanità intera che sceglie di andare fino in fondo e che sa amare come nessun altro. “Lettera da Gerusalemme” canta e sussurra questo abbraccio d’infinita tenerezza, e lo fa in un modo diverso da come l’immaginario comune usualmente lo trasmette. Per questo abbiamo concepito un videoclip disegnato a mano che mette in luce la tenerezza e la delicatezza di questo Amore così potente, ma gentile, dolce, rispettoso. Un amore al contempo paterno e materno. Insieme alla disegnatrice Lisa Pizzato – che per questo clip ha realizzato e animato oltre 5000 disegni – abbiamo immaginato la relazione visibile e invisibile tra l’Amore di Dio e una graziosa bimba che si apre alla vita e al mondo.

Una protagonista che è emblema di ogni persona, simbolo di quel puro bambino che vive in ognuno di noi e che sempre attende una mano che sappia condurlo lungo le strade della vita. Attraverso quel bambino possiamo lasciarci anche noi amare e stupire da Dio, trasmettendo a nostra volta vita, colore, speranza, fraternità a tutti che coloro che incontriamo.
The Sun

  • Testo: Francesco Lorenzi
  • Musica: Francesco Lorenzi
  • Orchestrazione: Maurizio Baggio
  • Disegni e animazioni grafiche di Lisa Pizzato
  • Prodotto da Francesco Lorenzi e Michele Rebesco

Testo

Lettera da Gerusalemme

Cosa c’è che ti porta via lontano?
Non lo vedi, io sono qui

Su prendi la mia mano
Chiudi gli occhi e mi troverai
Mi troverai qui di fronte a te

Il tempo smette e non smette mai
L’amore è oltre quello che sai
Ma non temere poi capirai

Verso te io volerei per abbracciarti senza poi lasciarti mai
Ma non è tempo

Questo tempo, lo vedrai, ti rialzerà e ti cambierà
Solo credici
E se non riesci lo farò io per te, io con te
perché per te darei tutto quello che ho
L’ho fatto e lo farò
L’ho fatto e lo farò

Vale la pena dare la vita per te
Ma tu non aver paura

Confida un po’ di più
Tra questa riva e quella tua
c’è un ponte vero e lo troverai

Allora, cosa ti porta via?
Se ciò che cerchi è accanto a te
ed è reale, non è fantasia

Rinascerai e scoprirai che nulla è perso,
se è ciò che tu vorrai, se amerai.

Questo tempo lo vedrai ci rialzerà e ci cambierà
solo credici
e se non riesci lo farò io con te
perché per te darei tutto quello che ho
l’ho fatto e lo farò
l’ho fatto e lo farò
l’ho fatto e lo farò
lo rifarò