fra Massimo Corallo – Ricorda chi sei (il nuovo album)

522

Il 4 ottobre 2020 è per me un giorno importante.

Il primo motivo è la festa di una persona che ho scelto come modello di vita: San Francesco.

Un santo speciale, un uomo libero che dopo 8 secoli fa ancora parlare di sé e attira tanti giovani a imitare le sue scelte…

21 anni fa, per provare a seguire le sue orme, lasciai casa, la mia famiglia, i miei amici, la mia amata parrocchia e il mio bellissimo paese.

Avevo appena 19 anni e si apriva per me un cammino così grande che spesso ho avuto paura di perdermici dentro…

Quante esperienze, quanta gente ho incontrato, quante storie…

Lo scorso giugno ho compiuto 40 anni.

40 anni sono un po’ per tutti un giro di boa… il momento giusto per fare un resoconto della vita passata e per quanto possibile guardare al futuro con più consapevolezza e maturità.

Ho sentito il dovere verso me stesso e verso il mio cammino di mettere nero su bianco le esperienze più preziose che ho vissuto e che non voglio e non devo dimenticare.

Ognuno ha il suo modo di fare memoria. Il mio è stato sempre la musica e non so perché…

Non sono un musicista, né un cantante. Avrei voluto studiare o essere ammaestrato in questa arte, ma non sono stato molto fortunato… Finalmente qualche giorno fa ho cominciato a studiare il solfeggio… Della serie: non è mai troppo tardi…”

La musica si è fatta spazio lo stesso nella mia vita fino a diventare il canale preferenziale per esprimere ciò che ho dentro e che le parole da sole non riescono a dire.

Così il 4 ottobre uscirà un album contenente 12 canzoni.

L’ho voluto intitolare “Ricorda chi sei” quasi come impegno personale e come consiglio per chi si fida di me.

È importante la fiducia. In questi anni ho dovuto lavorare molto per fidarmi e per permettere agli altri di fidarsi di me.

Ho scoperto che Dio si è fidato di me, e questo mi ha cambiato la vita.

Si fida di noi, Dio, e ci permette di realizzare i sogni più belli, quelli che fanno bene a noi e agli altri!

Uno di questi era per me “incontrare musicalmente” il Genrosso, un gruppo musicale Cristiano che ha accompagnato la mia adolescenza.

Gli arrangiamenti dell’album sono stati realizzati da Sandro Crippa (per tanti anni autore e musicista del gruppo). Non ci credo ancora…

Si sente tanto il sound del Genrosso nel mio album che ha acquistato il giusto spessore artistico e lo fa diventare una proposta musicale interessante che, andando oltre la musica, vuole raggiungere i cuori della gente, soprattutto dei giovani, per raccontare la bellezza di appartenere a Dio, ma senza mistificazioni, rimanendo con i piedi ben saldi a terra e con il cuore libero!

I tre singoli che hanno preceduto l’uscita dell’album, “Tutto di te“, “Se mi ami non piangere” ed “È pace intima“, sono stati molto apprezzati dal pubblico con più di 200.000 visualizzazioni su YouTube. Questo grazie anche agli splendidi videoclip che li accompagnano e li valorizzano!

I brani sono tutti racconti di esperienze vissute e quasi sempre presentano i profili di persone concrete proposte come paradigmi di vita a cui riferirsi e da imitare.

Se mi ami non piangere” l’ho scritta per Francesco Campailla, amico di infanzia la cui storia ha segnato tanto la vita del mio paese, Ispica. La sua morte improvvisa e la scelta di donare gli organi ha fatto riflettere tanto tutti, riuscendo a trasformare il dolore in forza di bene!

Il brano intitolato “22 Settembre”, appena pubblicato, è dedicato alla mia grande amica Michela Canto, donna coraggiosa che lotta contro il tumore al seno, e che è per tutti grande esempio di tenacia e determinazione!

Il pezzo è un vero e proprio inno di speranza e – grazie al progetto a cui è legato – si pone l’importante obiettivo di sensibilizzare alla prevenzione.

“E non serve più niente”, è invece un omaggio a mia madre, la donna più importante della mia vita alla quale non ho mai saputo dire con le parole il grande amore che mi lega a lei! Ho provato a farlo con questa canzone!

Ringrazio di vero cuore quanti compreranno il CD e così contribuiranno ai progetti di solidarietà che il ricavato sostiene!

Appuntamento al 4 ottobre, allora!

Iscrivetevi al mio canale YouTube per restare aggiornati sulle mie prossime pubblicazioni! Aspetto i vostri commenti!

Un abbraccio a tutti!

Fra Massimo Corallo, Ofm