E io ti dico: immagina! L’arte difficile della predicazione

46

Tra le cause della fuga dei fedeli dalle assemblee domenicali c’è sicuramente l’insofferenza di fronte a omelie noiose, vuote, ripetitive, recitate senza convinzione.

È vero che gli uditori sono abituati a forme comunicative così rapide e superficiali che è sempre più difficile catturarne l’attenzione, ma tra il rinunciare a migliorare le proprie omelie e l’adeguarsi a uno stile comunicativo da talk show esiste, forse, un’altra via.

Questo libro nasce quale risposta all’appello che emerge dalle tante pagine che l’Evangelii gaudium dedica alla questione delle omelie.

ACQUISTA IL LIBRO SU

Acquista su Libreria del Santo Acquista su Amazon Acquista su Ibs

Intervista agli autori del volume “E IO TI DICO: IMMAGINA! L’arte difficile della predicazione” (Città Nuova, 2017) Tra le cause della fuga dei fedeli dalle assemblee domenicali c’è sicuramente l’insofferenza davanti a omelie terribilmente noiose, vuote, ripetitive, recitate senza convinzione. È vero che gli uditori sono abituati a forme comunicative così rapide e superficiali che è sempre più difficile catturarne l’attenzione. Ma tra il rinunciare a migliorare le proprie omelie e l’adeguarsi a uno stile comunicativo da talk show esiste forse un’altra via.
Giampiero Marsi intervista Gaetano Steeves e Nicolas Steeves.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.