Libro – Convertirsi alla gioia

138

Troppe persone pensano a Dio come a un cadavere, troppi cristiani si
avvicinano alla fede come si entra in un cimitero, con gran rispetto e
in silenzio, lo sguardo compito e meditabondo, ma col desiderio di
uscirne il più in fretta possibile…

Ascolta la conferenza di don Paolo Curtaz fatta a Cosio Valtellino nel febbraio del 2007.

Troppe persone pensano a Dio come a un cadavere, troppi cristiani si
avvicinano alla fede come si entra in un cimitero, con gran rispetto e
in silenzio, lo sguardo compito e meditabondo, ma col desiderio di
uscirne il più in fretta possibile…

No. Gesù non è morto. E’ vivo. Non rianimato, non vivo nel nostro pensiero, no, veramente risuscitato e presente.

Da questa consapevolezza nasce la gioia cristiana. La conversione
più difficile è proprio quella da una visione crocefissa della fede a
una risorta!

Ascolta la conferenza di Cosio Valtellino del febbraio 2007:
{audio}http://www.fileden.com/files/2008/2/25/1781077/pcurtaz/cosio_valtellino_05_febb_2007.mp3{/audio}

Oppure ascoltala in {mgmediabot2}path=http://www.fileden.com/files/2008/2/25/1781077/pcurtaz/cosio_valtellino_05_febb_2007.mp3|popup=una finestra pop-up|width=300|height=50{/mgmediabot2}