Le reti di Francesco. Per una tecnologia dello spirito e una cyberspiritualità e webpastorale francescane

69

Le reti di Francesco. Per una tecnologia dello spirito e una cyberspiritualità e webpastorale francescane

Le reti di FrancescoSan Francesco, maestro spirituale anche del vivere in internet? Pare proprio di sì, nonostante gli 800 anni che ci separano da lui.

Francesco è maestro di reti e relazioni, il suo chiostro è allargabile al web e la sua esperienza umana e spirituale può aiutare ad abitare questo ambiente di indiscusse potenzialità e ingannevoli trappole disumanizzanti. Attraverso questa chiave di lettura, nel libro “Le reti di Francesco”, edito dalle Edizioni Messaggero Padova, l’autore, il francescano conventuale Paolo Floretta, coniuga la spiritualità francescana con la tecnologia digitale. Un invito a declinare il carisma di Francesco d’Assisi in una cyberspiritualità che davvero faccia vivere in modo pieno il mondo del virtuale.

In fondo, scrive l’autore, se i francescani hanno eletto a proprio chiostro il mondo intero, il web può ben rappresentare oggi una sorta di hyperchiostro. Ed è una missione francescana il cercare e offrire prospettive di fede che liberino e arricchiscano la vita, anche nello spazio dei social network.

Il libro, rivolto a genitori, insegnanti, catechisti, animatori, seminaristi, operatori pastorali, consacrati o laici che siano, traccia un decalogo per interagire pastoralmente in internet con spirito francescano: spunti, riflessioni e strumenti operativi, per trasformare le connessioni in relazioni, laboratori di significati e incontri evangelizzanti.

Acquista il libro su Libreria del Santo

Acquista il libro su Amazon

Acquista il libro su IBS

Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 25 ottobre 2015 – don Giorgio Zevini
Articolo successivoCommento al Vangelo del 25 ottobre 2015 – don Gianfranco Calabrese