Il più bel canto d’amore

155

Il più bel canto d'amoreIl Cantico dei cantici è il libro più commentato della Bibbia. Qui sono raccolte le più belle meditazioni e riletture fatte nel corso dei secoli, fino ai nostri giorni: dai rabbini a Umberto Eco, da san Bernardo a Jean Guitton, da santa Teresa a Julia Kristeva. Nuova traduzione dall’ebraico a cura di Enzo Bianchi.

“In quella piccola biblioteca che è la Bibbia si trova un libro che porta come titolo Shir ha-shirim, Cantico dei cantici, il cantico più bello. È un libretto attribuito a Salomone, il grande re di Gerusalemme, poeta per eccellenza, uomo sapiente e magnanimo, uomo di pace … Canta un amore tra un giovane e una ragazza, una ragazza unica: tra i due l’amore è una vampata di passione, di fuoco, una fiamma divina. In questo canto gli amanti si cercano, si incontrano, celebrano la loro bellezza, il loro corpo, il loro desiderio, poi sembrano perdersi per meglio ritrovarsi e cantare ancora … Nell’amore, nel gioco dell’amore tutti, proprio tutti, possono essere re e regina” (dalla “Prefazione” di Enzo Bianchi).

Ascolta la conversazione di Livio Partiti con Lisa Cremaschi (fonte)

[powerpress]

Acquista il libro su Libreria del Santo