Il libro delle preghiere che guariscono

Papa Francesco incontra Nuovi Orizzonti

134

Le parole che curano e consolano da tutte le fedi e le culture

Le invocazioni più belle da tutte le religioni del mondo, testimonianza dell’insopprimibile sete d’infinito che ogni individuo avverte dentro di sé.

L’essere umano si percepisce da sempre creatura fragile e fin dalla preistoria ha sentito in sé l’anelito verso un Essere superiore a cui confidare le proprie paure, le proprie speranze, i propri desideri e, sovente, anche la propria sofferenza.

La preghiera si è servita nei secoli – e si serve tutt’oggi – di modalità espressive diverse. Eppure, la preghiera che si nutre di parole resta il mezzo principe di questo dialogo con l’Altissimo, uno dei linguaggi più utilizzati in ogni epoca e latitudine. In questo piccolo breviario di oltre trecento preghiere, attinte a tutte le tradizioni religiose, sono riunite invocazioni per richiedere sostegno nei momenti difficili di malattia, sventura e afflizione, ma anche magnifiche espressioni di lode e ringraziamento per gioie inaspettate, guarigioni insperate, consolazioni ricevute.

Dal cristianesimo all’ebraismo, dal buddhismo all’islam, dalla spiritualità induista fino alle culture dei nativi d’America, senza tralasciare i culti di antiche civiltà o le formule di devozione più “laica” di filosofi e scrittori moderni, questo libro ci accompagna in un lungo viaggio attraverso le religioni dell’umanità e la loro costante ricerca di un senso al grande mistero del dolore.

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

ACQUISTA IL LIBRO SU LIBRERIA DEL SANTO

Preghiera per la guarigione

Signore Gesù,
ti adoro e ti ringrazio
per la fede che mi hai dato
nel battesimo.
Tu sei il Figlio di Dio fatto uomo,
tu sei il Messia Salvatore.
In questo momento voglio dirti come Pietro:
«Non sotto il Cielo
altro nome dato agli uomini
nel quale possiamo essere salvati»1.
Ti accetto, Signore Gesù,
nel mio cuore e nella mia vita:
voglio che tu ne sia l’assoluto Signore.
Perdona i miei peccati,
come hai perdonato i peccati
del paralitico del Vangelo.
Purificami con il tuo sangue divino.
Lo metto ai tuoi piedi la mia sofferenza
e la mia malattia.
Guariscimi, Signore,
per il potere delle tue piaghe gloriose,
per la tua croce, per il tuo preziosissimo sangue.
Tu sei il buon Pastore e io sono una
delle pecore del tuo ovile:
abbi compassione di me.
Tu sei il Gesù che ha detto:
«Chiedete e vi sarä dato»2.
Signore, il popolo della Galilea
veniva a deporre i propri malati
ai tuoi piedi
e tu li guarivi.
Tu sei sempre lo stesso,
tu hai sempre la stessa potenza.
Lo credo che tu puoi guarirmi
perché hai la medesima compassione
che avevi per i malati che incontravi,
perché tu sei la risurrezione e la vita.
Grazie, Gesù, per quanto farai:
io accetto il tuo piano d’amore per me.
Credo che mi manifesterai
la tua gloria.
Prima ancora di conoscere come interverrai,
ti ringrazio e ti Iodo.
Amen.

1Atti degli Apostoli 4,12.
2Luca 11,9.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.