I Catari e il Graal

54

Altro che “femminino sacro” (il Codice Da Vinci)! Ecco perché nasce il mito del “Santo Graal”!
Nel 1182 o 83, Chrétien di Troyes scrive Perceval le Gallois o Il Racconto del Graal, su commissione del conte delle Fiandre, Filippo di Alsazia.

 

Dopo il 1215, una seconda ondata offre altri due Seguiti e l’immenso corpus del Lancillotto-Graal che, sul piano del contenuto spirituale, culmina intorno al 1225 con La ricerca del Santo Graal.

Il dato importante sta nel fatto che tutto il ciclo nasce e cresce
contemporaneamente alla preparazione e lo svolgimento della crociata
contro gli albigesi, cioè la lunga guerra suscitata dal papato romano
per sradicare dalla regione della Linguadoca l’eresia catara.

La domanda cruciale che
sta alla base del lavoro dell’autore di questo splendido saggio storico
è: perché il ciclo del Graal si è sviluppato proprio nel tempo in cui
la Chiesa mobilitava le coscienze contro la grande eresia dualista del
catarismo?

Il libro cerca di
rispondere a questo quesito con una grande attenzione alle fonti
storiche e attraverso un linguaggio chiaro e accessibile.

Michel Roquebert, Gran Premio di Storia de l’Académie française, laureato presso l’Académiedes Jeux Floraxe diLanguedoc , è molto conosciuto in campo storico. Ha pubblicato per Perrin una monumentale storia del catarismo, dal 1970 al 1999:Les Catharism, de la chute de Montségure aux cerniere bmcher. Per San Paolo ha pubblicato: I Catari (29G5), 2003; San Domenico (92B45), 2005.

 

Titolo I catari e il Graal. Il mistero di una grande leggenda e l’eresia albigese

Autore Roquebert Michel

Prezzo € 22,50
Dati 2007, 264 p., ill., rilegato

Editore San Paolo Edizioni (collana Vie della storia)

Articolo precedenteI volti di Maria nella Bibbia
Articolo successivoFelice chi crede