Chiara Frugoni – Quale Francesco?

50

Quale Francesco

Il messaggio nascosto negli affreschi della Basilica superiore ad Assisi

Perché per un cinquantennio le pareti della Basilica superiore rimasero bianche nonostante Francesco riposasse, in quella inferiore, dal 1230? Occorreva lodare il fondatore ma nello stesso tempo raccordare i suoi ideali di povertà assoluta agli stridenti cambiamenti avvenuti nel frattempo: i frati rifiutavano ormai il lavoro manuale, studiavano e volevano essere mantenuti dai fedeli. Secondo l’autrice, gli affreschi, legati l’uno all’altro, dipendono da un unico e coerente programma; fu realizzato però in tempi diversi, da Cimabue in poi, fino al ciclo dedicato al santo, dipinto sotto Nicola IV (1288-92), il primo papa francescano, ciclo che si basa sulla “Legenda maior” di Bonaventura. Ma un’altra sua opera è da tenere presente: le “Collationes in Hexaëmeron”, Accettando in modo prudente ma deciso le previsioni di Gioacchino da Fiore e dello pseudo-Gioachino, si attua il raccordo fra posizioni inconciliabili. Francesco ha anticipato, come un prototipo, l’Ordine perfetto dei contemplativi che si concretizzerà solo in futuro, Ordine che non è ancora quello di Bonaventura. I suoi frati, preparandosi attraverso lo studio e la dotta predicazione, concorrono perciò attivamente a realizzare il progetto divino. In un volume illustrato, Chiara Frugoni, studiosa di Francesco e di iconologia francescana, offre un’inedita chiave interpretativa dell’intera Basilica superiore.

ACQUISTA IL LIBRO SU

Acquista su Libreria del Santo Acquista su Amazon Acquista su Ibs

Quale Francesco retro

Nel video, presentazione del volume di Chiara Frugoni QUALE FRANCESCO?
Il messaggio nascosto negli affreschi della Basilica superiore ad Assisi
Introduce Manuela Barani
Presso Fondazione Serughetti La Porta viale Papa Giovanni XXIII, 30 Bergamo
Sito: http://www.laportabergamo.it/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.