Pubblicità
Home / Libri / Anselm Grun – Abitare nella casa dell’amore

Anselm Grun – Abitare nella casa dell’amore

Amore come sesso e amore come esperienza dell’amorevole e redentrice azione di Dio: tra queste due esperienze sembrano passare abissi.

In questo libro il monaco benedettino Anselm Grün tenta di mostrare come esse, invece, si coappartengano: il desiderio di amore trova compimento nella percezione dell’amore di Dio, e le ferite, che la vita procura, in fondo trovano guarigione nell’amore di Dio.

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

La fonte divina dell’amore

Di questa fonte inesauribile parla Giovanni nel racconto delle nozze di Cana (Gv 2,1-12). Il nostro vino, il nostro tentativo di amare, vede molto presto la fine. Non possiamo dare nessuna garanzia delle nostre emozioni. Prima o poi i nostri sentimenti di amore si volatilizzano e allora crediamo di non riuscire più ad amare l’altro. Questo capita a molti coniugi che assistano stupiti all’esaurirsi del loro amore. Questo capita anche alla coppia che celebra le nozze a Cana. Viene a mancare il vino, il loro amore viene a mancare, già il terzo giorno essi non hanno più né vino, né amore. Allora Gesù trasforma in vino sei otri d’acqua, in modo che il vino non abbia più a finire.

Sei è il numero dell’imperfezione e gli otri di pietra rimandano a quanto di duro e di impietrito vi è in noi. Nella loro incapacità di amare veramente, nelle loro durezze e nei loro blocchi, Gesù mostra agli sposi un’altra fonte d’amore, la fonte divina, che mai smette di sgorgare. Gesù pronuncia la sua parola d’amore in quanto in noi è divenuto sciapo e senza sentimento, in quanto in noi è imperfetto e indurito. Se noi ci fidiamo di questa parola, anche in noi tutto può mutarsi in amore.

D’improvviso noi possiamo amare con le nostre forze e le nostre debolezze, con le nostre imperfezioni e i nostri errori, con le nostre contrazioni e i nostri indurimenti. Tutto in noi può irradiare l’amore divino, così che intorno a noi possa svolgersi la festa della vita.

A. GRÜN, Abitare nella casa dell’amore, Brescia, Queriniana, 2000, 67-68

VEDI ANCHE

don Antonio Mazzi – Il vangelo dei piedi

Beato l’uomo che ha sentieri nel cuore Il succo di una vita vissuta da prete …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.