Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 31 Luglio 2022

92

- Pubblicità -

“Stavo lavando i piatti. Mi ero messo al lavandino da solo, mi portavano le montagne di piatti da lavare a mano […] Avevo preso l’ennesimo piatto e mi venne di guardarlo. E pensai: che mi resta a me? Cosa resta della mia vita? Non capisco più il mio passato, e il mio futuro mi fa paura. E lo Spirito Santo passò. Guardai il piatto e pensai: ho solo questo piatto da lavare. Io non sono altro. Posso solo lavare questo piatto. Lo lavai. Lo misi ad asciugare e ne presi un altro. E mi domandai: cosa è questo piatto? Un momento di esitazione, e venne la risposta: è un fratello che ci mangerà dentro. E pensai: non ho luce sul passato e ho terrore del futuro, ma ho un presente. E il mio presente è questo: lavare un piatto per un fratello. Lo posso fare bene. È tutto quello che ho […] inizia a fare le cose così. Con amore, facendole bene […] di piatto in piatto sono arrivato fino ad oggi.” (Fabio Rosini – L’arte di ricominciare)

Quanto sei fedele al tuo presente? O come nella parabola sei così proiettato a domani che non fai caso ai doni che il Buon Dio ti sta dando oggi? Il tuo presente, quello per cui sei chiamato oggi, lo stai facendo bene? Non accumulate tesori, vivili e sfruttali!

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno