Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 22 Settembre 2022

115

- Pubblicità -

Erode sente parlare di quest’uomo che compie prodigi e vuole capirne di più: cosa fa, chi è realmente? È sorpreso, non lo riesce a definire.

Ieri come oggi si sente tanto parlare di Gesù, tanto da chi crede in Lui quanto da chi vuole screditarlo… Tutti hanno qualcosa da dire. Ed è facile avere le idee confuse a riguardo. Chi sei Gesù, davvero? Ma soprattutto, chi sei per me? Cosa hai da dire e da fare nella mia vita? In fondo sei solo un uomo vissuto più di duemila anni fa, o forse no…

- Pubblicità -

Di libri su Gesù ce ne sono tanti, ma forse non ci basta leggere la Sua biografia. C’è bisogno di conoscere Cristo non come si conosce Giulio Cesare, ma personalmente, in maniera intima e profonda, con la cura che si ha nella relazione con un amico a cui teniamo in maniera particolare. Probabilmente rimarremo sorpresi dalla bellezza radicale della persona di Gesù Cristo.

Non sempre è facile mettersi in cammino come Erode che “cercava di vederLo”, ma quello con Cristo potrebbe essere davvero l’incontro che ti cambia perché è lì che incontriamo il Dio della Vita.

 

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno