don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 24 Novembre 2022

39

- Pubblicità -

Ormai i Vangeli sembrano gravidi di un arrivo imminente. È il tempo dell’Avvento sempre più vicino. “La vostra liberazione è vicina”!

Quante volte situazioni, notizie e pensieri ci hanno spaventati e a volte bloccati. È la tentazione che ci stringe nella paura. La paura è il sentimento di chi non conosce. Dio è un mistero ma possiamo conoscerlo se gli permettiamo di svelarsi a noi man mano che camminiamo nella fede. E far crescere la fede significa avere una certa confidenza e pratica con i sacramenti che sono il mezzo pratico per avvicinarci a Dio.

Dio non ha mai voluto restare nascosto a noi ecco perché ci ha mandato i profeti, poi Gesù e infine ci ha lasciato i sacramenti e la Chiesa. Attraverso questi aiuti possiamo conoscere sempre più (anche se mai completamente!) il Signore.

A quel punto man mano che conosciamo una realtà o una persona non la temiamo e ci fidiamo.

La tentazione, al contrario, ci convince che non conosciamo Dio e cosa avverrà dopo la morte. Quindi l’istinto di protezione ci porta a cercare la salvezza altrove. Ma non ci potremo mai sottrarre alla morte fisica. Ecco perché il Signore ha distrutto il potere della morte dandoci la vita dopo di essa. Ci ha liberati da questo supplizio.

  • e tu, di cosa hai paura?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE