Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 6 Gennaio 2022

264

- Pubblicità -

Tanti sono i messaggi del vangelo e della solennità di oggi… ne voglio condividere alcuni.

Magi. I magi ci ricordano che non dobbiamo avere pregiudizi. Che dobbiamo eliminare dalla nostra mente che Gesù appartiene solo a noi e ci ricordano che tutti, proprio tutti… anche i più lontani… anche i più strani possono incontrare, conoscere, seguire il Signore!

Stella. La stella ci ricorda che Dio si serve di tutto per “chiamarci”, per mandarci “segnali”. Ci ricorda che il nostro Dio non è un Dio muto ma parla attraverso segni. Ci ricorda che c’è una stella per ognuno di noi… anzi ce ne sono tante nella vita. Ma attenzione, le stelle da seguire sono quelle che prima o poi ti portano a Lui! tante altre… ti fanno perdere la strada! I segni sono segni se ti portano a Dio… altrimenti sono scarabocchi! E non confondere mai una stella cometa da seguire… da una stella cadente che ti abbaglia per poco e poi scompare!

Erode. Erode ci ricorda che la vita e la vita di fede non sono facili. Ci ricorda che molte situazioni (anche qualche persona!) ci metterà il bastone tra le ruote… che non mancano le occasioni per perdere la fede… fare scelte sbagliate… perdere valori. Erode ci ricorda che siamo sempre in combattimento, mai tenere bassa la guardia. La fede, i valori, vanno vissuti, custoditi, difesi… e a volte, la fuga… è segno di forza, di intelligenza!

I doni. I doni ci ricordano che la fede non è semplicemente comportarsi bene… non è seguire un ideale… non è avere un Dio teorico. La fede è avere come unico punto di riferimento Gesù (oro), relazionarsi con lui nella preghiera (incenso), sapendo che ci ha salvato amandoci fino a dare la vita per noi (mirra).

La tua vita sia segno per gli altri e non scarabocchio. Stella cometa e non stella cadente!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay