Zwinglianismo

    214

    Un movimento all’interno della Riforma protestante, iniziato da Ulrico (o Huldreich) Zwinglio (1484-1531) con la sua riforma nella città di Zurigo. Rifiutando l’autorità del papa, la messa come sacrificio, l’invocazione dei santi e il celibato dei preti, egli cercò di stabilire a Zurigo una teocrazia. La sua interpretazione dell’Eucaristia intesa come presenza puramente simbolica lo portò ad una disputa infruttuosa con Martin Lutero (1483-1546) a Marburgo nel 1529. Zwinglio richiamò l’attenzione cristiana sul fatto che l’Eucarestia è anche un pasto comunitario (cf DS 1635-1661; FCC 9.132-9.159). Morì portando la bandiera nella guerra di Zurigo contro i cantoni cattolici. Cf Calvinismo; Luteranesimo; Presenza reale; Protestante; Riforma (La); Teocrazia; Transostanziazione.