Vangeli dell’infanzia

    172

    Si chiamano così alcune opere apocrife come il Libro, o Protovangelo di Giacomo, e il Vangelo dell’infanzia di Tommaso, che inventano miracoli e altri particolari per narrare, spesso in modo fantastico, la storia della nascita e dell’infanzia di Gesù. Questi libri, non canonici, vanno distinti dai racconti dell’infanzia dei Vangeli di Matteo (1,1-2,23) e di Luca (1,5-2,52). Sebbene ci siano differenze nei particolari, Matteo e Luca sono tuttavia concordi neH’affermare che, dopo essere stato concepito verginalmente per opera dello Spirito Santo, Gesù nacque da Maria a Betlemme. La sua venuta diede compimento alla preparazione dell’AT e portò la rivelazione salvifica a tutti i popoli della terra (Mt 12; Le 2,30-32). Cf Apocrifi; Concepimento verginale di Gesù; Protovangelo.