Teologia della bellezza

    192

    Nell’estetica, la bellezza è quella qualità o insieme di qualità che procura diletto. L’armonia delle perfezioni di Dio e l’interazione delle forze nel dramma della salvezza producono diletto mediante la loro bellezza. Possiamo contemplare questa bellezza nella gloria, ossia nello splendore di Cristo che si rivela come il Figlio Unigenito del Padre (Gv 1,14). Nell’epoca contemporanea, Hans Urs von Balthasar (1905-1988) in Occidente Pavel Florenskij (1882 – circa 1937) e Paul Evdokimov (1900-1970) in Oriente fecero molto per sviluppare la teologia della bellezza. Cf Estetica; Gloria; Trascendentali.