Teologia alessandrina

    262

    Scuola teologica che iniziò ad Alessandria come scuola di catechesi verso la fne del II secolo dopo Cristo. Interpreta le Scritture in modo allegorico, e, come cristologia dall’alto, privilegia l’aspetto del Verbo che si fece carne e la natura divina del Verbo Incarnato. Gli esponenti più celebri della teologia alessandrina comprendono: san Panteno (morto verso il 190), san Clemente di Alessandria (circa 150 – circa 215), Origene (circa 185 – circa 254), sant’Atanasio di Alessandria (morto nel 373), Didimo il Cieco (circa 313-398) e san Cirillo di Alessandria (morto nel 444). Cf Cristologia dall’alto; Cristologia dal basso; Cristologia del Lògos-Sarx; Monofisismo; Origenismo; Sensi della Scrittura; Teologia antiochèna.