Sòma (Gr. « corpo »)

    210

    Un corpo vivente (Me 5,29), o un cadavere (Me 15,43). Contrariamente al platonismo e al neoplatonismo, il concetto biblico di « sòma » non indica nessuna avversione alla materia, come se l’anima fosse imprigionata nel corpo. Nelle lettere di san Paolo, a differenza di sarx (Gr. « carne »), che può indicare l’essere umano nella sua globalità in quanto tendente al peccato, sòma ha un significato più neutrale. Può riferirsi semplicemente al corpo in quanto distinto dall’« anima » o « spirito » (1 Ts 5,23). Sòma è usato per indicare il corpo di Cristo nell’eucaristia (Me 14,22; 1 Cor 11,24), il corpo di Cristo che è la Chiesa (Rm 12,4-5; 1 Cor 27) e il nostro corpo terrestre che sarà glorificato e « spiritualizzato » mediante la risurrezione (1 Cor 15,35-58; Fil 3,21)- Cf Corpo di Cristo; Eucaristia; Risurrezione; Sarx.