Sensus plenior (Lat. (« senso più pieno »)

    363

    Il modo con cui le Scritture (per es., testi dell’AT) possono avere significati che vanno oltre il senso letterale (= il significato inteso esplicitamente dall’autore umano originale). Significati del genere, intesi dall’autore principale (Dio), sono emersi alla luce di eventi successivi della storia della salvezza guidata da Dio. Cf Sensi della Scrittura.