Semi-pelagianesimo

    196

    Teoria proveniente da san Giovanni Cassiano di Marsiglia (circa 360-435), san Vincenzo di Lérins (morto prima del 450) e da altri monaci del Sud della Francia. Secondo essi, gli esseri umani possono fare da sé il primo passo verso Dio senza l’aiuto della grazia divina. Mentre ammettevano che la grazia è indispensabile alla salvezza e rigettavano così il Pelagianesimo, coloro che svilupparono il semi-pelagianesimo (come fu chiamata questa visuale alla fine del XVI secolo), si comportarono così almeno in parte per la loro opposizione alla versione estremista della predestinazione sostenuta da sant’Agostino di Ippona (354-430). Il semi-pelagianesimo finì per essere condannato nel secondo Concilio di Orange (529). L’insegnamento ufficiale della Chiesa, mentre seguì l’insegnamento di Agostino sulla grazia (cf DS 370-397; 2004-2005; 2618; 2620; FCC 3.052-3.053; 8.031-8.040, 8.139-8140), non ha mai approvato la sua interpretazione della predestinazione. Cf Antropologia; Grazia; Pelagianesimo; Predestinazione.