Satana (Ebr. « avversario »)

    147

    Inteso dapprima come un avversario che lotta contro qualcuno (Gb 1,6-2,10) e poi come il demonio o il principe sommamente malvagio degli angeli ribelli che cerca di sabotare il piano salvifico che Dio ha sull’umanità (Mt 13,39; Me 1,13; 4,15; Le 10,18; 13,16; Gv 13,2.27). Avendo san Pietro tentato di opporsi alla sorte sofferente di Gesù, questi lo respinse chiamandolo: « Satana » (Me 8, 33). Cf Angeli; Demoni; Diavolo.