Probabilismo

    244

    Un sistema di teologia morale caratterizzato dal principio secondo cui se, dopo aver cercato di arrivare alla certezza, rimane un dubbio oggettivo circa l’esistenza di una legge o sulla sua applicazione, è lecito agire in base ad un’opinione puramente probabile, anche se l’opinione opposta, favorevole a un’interpretazione più stretta, può apparire più probabile. Questo sistema, sostenuto dai Gesuiti e da altri, fu contrastato dal probabiliorismo, un sistema adottato dai Domenicani nel 1656 il quale permetteva di seguire soltanto quelle opinioni che avevano una maggiore evidenza a loro favore. Sant’Alfonso de’ Liguori (1696-1787), fondatore dei Redentoristi, con la sua posizione mediana, fornì un appoggio al probabilismo, il sistema oggi comunemente accettato (cf DS 2725-2727). Cf Giansenismo; Lassismo; Rigorismo; Teologia morale.