Presbiterianesimo

    229

    Una forma di governo di Chiesa che si distingue, da una parte, dall’episcopalismo o governo dei vescovi, e, dall’altra, dal congregazionalismo o governo della comunità. Il governo comprende una serie di commissioni fino all’Assemblea Generale coi ministri rappresentanti e gli anziani che vi partecipano dopo che sono stati eletti. I Presbiteriani sono nella tradizione di Giovanni Calvino (1509-1564) e del riformatore scozzese John Knox (circa 1505-1572). La Chiesa di Scozia è l’unica Chiesa presbiteriana ad essere anche una Chiesa di Stato. Cf Anziani; Calvinismo; Episcopaliani; Teologia congregazionalista.