Pessimismo (Lat. « tendenza ad aspettarsi il peggio »)

    202

    È una visuale del mondo che sottolinea la presenza del male e pensa che prima o poi esso finirà per vincere. Contro l’ottimismo di Goffredo Guglielmo Leibniz (1646-1716) e la sua affermazione secondo cui « questo è il migliore dei mondi », Voltaire (1694-1778), scosso dal tremendo terremoto di Lisbona, scrisse il suo lavoro Candido (1759). Pur riconoscendo che il peccato ed altri mali turbano e danneggiano la nostra condizione umana, i cristiani attingono speranza nella loro vita di grazia ed aspettano la vittoria definitiva della risurrezione universale (Rm 25; Ap 21,1-4). Cf Escatologia; Grazia; Mistero del male; Peccato originale.