Pastore

    131

    Termine applicato ai capi dell’AT (Ger 2,8; 3,15) e a Dio come buon pastore (Ez 31; Sai 23,1-4). Cristo fu mandato per le pecore smarrite d’Israele (Mt 10,6; 15,24; cf Le 15,3-7). Come buon pastore, Gesù dà la sua vita per le pecore (Gv 16; cf Eb 13,20; 1 Pt 2,25). Egli chiama altri a fare da pastori nella Chiesa, ma i fedeli rimangono sempre il suo gregge (Gv 21,15-17; 1 Pt 5,1-4). Tra i Protestanti, il ministro ordinato che presta servizio in una chiesa locale è spesso chiamato « pastore », come anche presso i cattolici in certe parti della Germania (cf CIC 519). Cf Ministri; Parroco; Popolo di Dio; Presbitero; Vescovo.