Notte oscura

    258

    Di notte, il mondo visibile scompare, cedendo il posto al mondo invisibile. Per i mistici, la « notte » diviene il luogo privilegiato per incontrare Dio. « Oscura » indica che questa esperienza privilegiata avviene attraverso prove che purificano l’anima dagli attaccamenti terreni. Con san Giovanni della Croce (1542-1591), si può distinguere la notte oscura dei sensi, che indebolisce l’attaccamento ai beni sensibili, e quella dello spirito, che distacca l’anima dalle consolazioni spirituali. Cf Mistica; Spiritualità.